Home Pasta Pasta allo scarpariello

La pasta allo scarpariello è un piatto tipico campano, esattamente proviene da una zona di Napoli, i famosi Quartieri Spagnoli. Questo nome deriva dal fatto che in antichità questo piatto veniva preparato per i calzolai, in dialetto napoletano chiamati “scarpari”. Oltre ad essere un piatto veloce, i calzolai lo preparavano per consumare il tanto formaggio che si ritrovavano in casa, dato che all’epoca i contadini pagavano il lavoro dei calzolai con beni che loro possedevano in natura, tra cui il formaggio. Molto spesso venivano utilizzati gli avanzi del sugo del ragù della domenica, infatti parecchie massaie preparavano questo delizioso piatto sempre di lunedi. Io oggi a distanza di diversi anni non posso che dirvi che è diventata una ricetta prelibata e che è davvero una vera bontà! Inoltre proprio per la bontà di questo connubio tra pomodori e formaggi che fondono insieme rilasciando una deliziosa cremina, potremmo attribuire il nome scarpariello alla “scarpetta” per ripulire il piatto con un bel pezzo di pane croccante!

Stampa Ricetta
Pasta allo scarpariello
Cucina Campana
Tempo di preparazione 5 minuti
Tempo di cottura 10 minuti
Tempo Passivo 15 minuti
Porzioni
persone
Ingredienti
Cucina Campana
Tempo di preparazione 5 minuti
Tempo di cottura 10 minuti
Tempo Passivo 15 minuti
Porzioni
persone
Ingredienti
Istruzioni
  1. In una capiente pentola, rosolare l'aglio con l'olio. Aggiungere quindi i pomodorini lavati e tagliati a metà, il sale e cuocere coperchiato per una decina di minuti, il tempo che i pomodorini rilasceranno un sughetto.
  2. Aggiungere poi il basilico spezzettato e amalgamare.
  3. Versare nel sugo la pasta cotta al dente.
  4. Versare subito il parmigiano e il pecorino grattugiati e amalgamare bene fino a formare una cremina con l'addensarsi dei formaggi con i pomodori.
  5. Aggiungere qualche fogliolina di basilico fresco e servire subito.