Home Dolci Pandoro sfogliato

E dopo la preparazione del pandoro più semplice e veloce, mi sono imbattuta nella lunghissima preparazione del pandoro sfogliato! E’ appunto realizzato con il metodo della sfogliatura proprio come si fa per preparare la pasta sfoglia. Preparare in casa il pandoro con il metodo della sfogliatura non è un’impresa facile ma nemmeno impossibile, bisogna però fare tanta attenzione e avere tantissima pazienza e abbastanza tempo a disposizione, infatti non si prepara velocemente ma occorrono ben 24 ore tra preparazione e la lunghissima lievitazione. Vi garantisco però che avrete tantissime soddisfazioni a cominciare dal vederlo lievitato nello stampo a finire quando sentirete il dolce profumino, fino ad addentarlo e affondare in una nuvola soffice e delicata. Per rendere un pò più semplice la preparazione, ho suddiviso le preparazioni in 7 fasi riportando per ogni fase ingredienti e procedimenti.  Quindi quest’anno armatevi di tanta pazienza e buona volontà e portate in tavola per Natale, con tanta soddisfazione, il vostro pandoro sfogliato…sono certa che conquisterete il palato di tutti!  ;D

Stampa Ricetta
Pandoro sfogliato
Cucina Italiana
Tempo di preparazione 1 ora +24 ore di lievitazione
Tempo di cottura 1 ora
Tempo Passivo 2 ore
Porzioni
stampo
Ingredienti
Cucina Italiana
Tempo di preparazione 1 ora +24 ore di lievitazione
Tempo di cottura 1 ora
Tempo Passivo 2 ore
Porzioni
stampo
Ingredienti
Istruzioni
  1. FASE 1 LIEVITINO: 50 gr di farina 16 gr di lievito 60 ml di latte In una ciotola sciogliere il lievito nel latte tiepido.
  2. Aggiungere la farina ed impastare fino ad ottenere un composto molliccio tipo pastella.
  3. Coprire l'impasto e mettere a lievitare al caldo per circa 2 ore.
  4. FASE 2 PRIMO IMPASTO: 30 ml di latte 4 gr di lievito di birra 50 gr di zucchero 1 uovo intero 200 gr di farina 00 40 gr di burro Sciogliere il lievito nel latte tiepido, aggiungere poi il lievitino.
  5. Aggiungere anche la farina, lo zucchero, il burro e impastare con fruste (se si usa la planetaria usare la frusta a K) fino ad assorbimento degli ingredienti.
  6. Ora aggiungere l'uovo e lavorare bene l'impasto.
  7. Continuare ad impastare con la frusta a gancio, fino a quando l'uovo non sarà ben assorbito all'impasto e quest'ultimo si incorderà intorno al gancio, occorreranno circa una quindicina di minuti.
  8. Ottenere un impasto liscio ed elastico.
  9. Formare quindi una palla e mettere a lievitare in una ciotola coperta da pellicola e in un posto caldo per un paio di ore.
  10. FASE 3 SECONDO IMPASTO: 200 gr di farina 2 uova intere 1 tuorlo 90 gr di zucchero 1 cucchiaino di sale 1 cucchiaino di vaniglia 1 cucchiaino di miele Unire al primo impasto lievitato il miele, la vaniglia, lo zucchero. la farina, il sale e iniziare ad impastare.
  11. Unire man mano e una per volta le uova, aggiungendo il successivo solo quando il precedente è stato ben assorbito all'impasto.
  12. Infine aggiungere il tuorlo e farlo assorbire bene, continuare ad impastare per una quindicina di minuti.
  13. L'impasto dovrà risultare molto elastico e compatto.
  14. Formare quindi una palla e mettere a lievitare per altre 4 ore in un posto caldo in una ciotola coperta da pellicola.
  15. FASE 4 RIPOSO IN FRIGO: Prendere l'impasto lievitato e metterlo in frigo a riposare per circa 10 ore o ancora meglio, come ho fatto io, per tutta la notte.
  16. FASE 5 SFOGLIATURA: 180 gr di burro Prendere l'impasto dal frigo e su una spianatoia stendere una sfoglia quadrata, mettere al centro il burro a tocchetti a temperatura ambiente (il burro deve essere abbastanza morbido).
  17. Chiudere la sfoglia piegando verso l'interno i quattro lati, formando così un pacchetto.
  18. Stendere con un matterello il pacchetto ottenuto in un rettangolo, richiudere su se stesso prima un estremo verso il centro poi l'altro estremo, questa è la cosiddetta piega a tre. Mettere in un contenitore coperto da pellicola e in frigo a riposare per una trentina di minuti.
  19. Trascorso il tempo, procedere nuovamente con la seconda sfogliatura, utilizzando lo stesso sistema precedente. (Ovviamente senza aggiungere più burro).
  20. Formare di nuovo un pacchetto, la piega a tre, e riporre nuovamente in frigo per un'altra mezz'ora.
  21. FASE 6 ULTIMA LIEVITAZIONE: Riprendere l'impasto dal frigo e procedere con la terza sfogliatura, stavolta però finire formando una palla.
  22. Con le mani abbondantemente unte di burro, imburrare l'impasto e riporlo in uno stampo per pandoro anch'esso abbondantemente imburrato. Mettere la palla con la parte liscia verso il fondo dello stampo, coprire con pellicola e mettere a lievitare nel forno spento per circa 6 ore.
  23. L'impasto dovrà raggiungere il bordo dello stampo.
  24. FASE 7 COTTURA: Infornare il pandoro a 170° x 10 minuti, poi abbassare la temperatura a 160° x 45/50 minuti circa. Per mantenere il giusto grado di umidità, mettere nel forno una ciotolina piena d'acqua nella parte bassa del forno.
  25. Lasciar raffreddare il pandoro nello stampo, poi capovolgerlo su un piatto e lasciarlo raffreddare totalmente.
  26. Cospargere il pandoro sfogliato con abbondante zucchero a velo.
Articoli simili